mercoledì 31 marzo 2010

fine mese

ed un altro faticosissimo mese è giunto al termine. mi appresto a iniziare meglio aprile, almeno mentalmente. nel frattempo ho ricamato questo cuore di parolin utilizzando la matassina red cherry di hearthstichdesign che mi ha regalato stefi. mi piaceva tantissimo e ho subito dovuto provarla.

questa invece è la tappa di fine mese del sal spazzatura dei fili

e poi......guardate un po'.....guardate bene.....ma bene bene: son proprio loro...............gli inimitabili taralli pugliesi che Angy & Anto mi hanno spedito in occasione della Pasqua. grazie amicheeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee, vi adorooooooooooooooo
ma non si può spostare geograficamente la puglia un po' più vicino alla lombardia?!

domenica 28 marzo 2010

bfc di marika

ed è arrivato anche il compleanno di marika. questo è quello che le ho inviato. da voci a lei vicine ho saputo che è amante degli animali e dei cavalli come me. così le ho mandato qualcosa di cavalloso. e poi stoffine e teline dei suoi colori preferiti. spero le sia piaciuto tutto!
auguri marika

un intenso week end

eccomi di ritorno da questo intenso week end. come vi avevo detto sabato sono andata all'hobby show di Milano. mi ci sono fiondata nel pomeriggio e per fortuna tutte le ragazze crocettine mi hanno aspettato.......e son riuscita ad accapparrarmi queste meraviglie
questo è il regalo di stefania. essendo stata qui sa della mia dipendenza da caffè e me ne ha portato una bella scorta. poi mi ha portato anche tre splendide matassine tinte a mano che sto gia usando. sono morbidissime e in tre toni bellissimi. peccato la foto sia venuta buia, ma tanto c'è gia una cosina il lavoro.
poi vi faccio vedere la finezza di questo sacchettino realizzato con la tecnica del broderie suisse da antonella. e pensare che l'ho tanto presa in giro ed invece è venuto benissimo. mi vien voglia di provare, e a voi?
e poi la ormai insuperabile sabrina mi ha confezionato questo centrino all'uncinetto, rigorosamente rosso. ormai da sabry ho tutto un corredo rosso fuoco che fa invidia a un diavoletto, ahahahahah
ma mica è finita! ci sono anche i sfiziosissimi biscottini della micky! mmmmmm, che buoni! gia finiti! ahahahahah

poi oggi sono andata a piacenza alla fiera della rievocazione storica dove ho incontrato la dolcissima cathy. è stato un piacere stare con lei! peccato si sia lontanucce.
queste qui siamo noi
e questo è il pensiero che le ho portato. un cuscinetto riempito di germogli di lino che messo un pochino nel microonde e poi appoggiato sulle parti doloranti, aiuta i dolori della cervicale.
gli acquisti fatti in fiera, il sal della vautier e della spazzatura dei fili li posto nei prossimi giorni......non so voi, ma  a me l'ora legare mi ha gia distrutto.

sabato 27 marzo 2010

buon sabato

arrivo quasi sul finale, ma ce l'ho fatta a partecipare al blog candy di Anna. avete tempo fino al 28 marzo! correte perchè il premio è stratosferico!

e più tardi mi trovate qui
anzi, venitemi a prendere o faccio disastri! buon sabato a tutte e ricordatevi di spostare l'ora stanotte. aihme, si dorme un'ora in meno

giovedì 25 marzo 2010

donna di cuori

regali che arrivano e regali che vanno!
comincio con quelli in arrivo e cioè il libro di Silvia. Finalmente è arrivata anche la mia copia....e non è arrivata da sola, ma accompagnata da re profumatissimi cuori! grazie silvia
e invece questo è il piccolo pensiero che ho fatto per la dolcissima Danila. Il cuore lo avevate gia visto. E' diventato un profumato cuscinetto al quale ho aggiunto le kittine di cioccolato. Spero le sia piaciuto tutto, si meritava un po' di coccole.

martedì 23 marzo 2010

recensioni

TRE TAZZE DI THE
GREG MORTENSON - RELIN DAVID O.
Nel 1993, lo scalatore americano Greg Mortenson, dopo un tentativo fallito di raggiungere la vetta del K2 e una difficile discesa che mette a repentaglio la sua vita, giunge nello sperduto villaggio di Korphe, nel Karakorum pakistano. Gli abitanti lo curano per sette settimane, e per sdebitarsi Greg promette loro che tornerà a costruire una scuola. "Tre tazze di tè" è la storia di quella promessa, delle difficoltà incontrate per mantenerla - in California, Greg rinuncia alla casa e vive in macchina per non sprecare i soldi dell'affitto - e della spettacolare riuscita dell'impresa: in una dozzina di anni Mortenson ha costruito non una ma cinquantacinque scuole, ha promosso in particolare l'istruzione delle bambine, da sempre escluse, e ha portato avanti la sua opera nelle zone dominate dai Talebani, anche dopo l'11 settembre e le guerre che hanno insanguinato una terra già martoriata.



Un'esperienza di vita da non perdere!

lunedì 22 marzo 2010

Parolin mon amour

ecco qua cosa ho combinato ieri, primo giorno di primavera, ma con un sacco di pioggia
questo è il cuore pour myrille, in rosso DMC 666, più rosso di così!
e poi la seconda tappa del sal "il bosco di bengsson". sa venendo bene,  mi piace molto!

domenica 21 marzo 2010

buona primavera

anche se fuori piove e non si direbbe oggi ufficialmente inizia la primavera....e io me ne sono accorta anche perchè stanotte ho avuto uno dei miei soliti mal di stomaco tipici del cambio di stagione. sono proprio un rottamino ultimamente, ahahaahah
complice l'aiuto di mamma, ho realizzato questi nuovi cuscini per la mia cucina country. le stoffine le avevo acquistate da tempo e messe li.....e adesso mi è venuta l'idea di farne dei cuscini. che ne dite? alla mia olivia piacciono, vi si è gia adagiata sopra per dormirci.
e poi ecco finalmente finita la tappa del sal "quattro sragioni di Lizzie Kate" organizzato da Antonella sul suo blog. mi mancavano dei dettagli e stamattina li ho completati. tenete d'occhio il suo blog, perchè a breve posterà le foto di tutte le partecipanti! tra l'altro ho dato un'occhiata alla prossima tappa, ovvero la primavera e sono molto contenta perchè è piena di colori vivaci!
e poi vi mostro i miei topini! Poker nella cassetta di legno e lo sguardo da gufetta della mia Olivia. Io adoro questi due rospetti....pensare che mi ero sempre fatta scrupoli di tenerli lontani da Iago ed invece abbiamo scoperto che vanno d'ccordo e convivono perfettamente.
Iago sta benino, è ancora decisamente sotto peso ma faremo del nostro meglio per rimpirnzarlo a dovere. e vi da una sbavatina a tutte che gli siete state così vicine!

vi auguro di cuore una buona domenica e che questa primavera vi porti tante buone notizie!

venerdì 19 marzo 2010

SAL 4 STAGIONI LIZZIE KATE

mancano dei piccoli dettagli ma ci sono................un favore, sorvolate sul colore dei fiocchi di neve, è una lunga storia, magari un giorno ve la racconto, ahahahahhaah

iago invece sta meravigliosamente bene, per quanto così si possa dire di un cane che ha subito un simile intervento. da oggi sta mangiando di nuovo regolarmente, e poi sembra aver fatto amicizia anche con Olivia! sono un amore cane e gatto insieme!

giovedì 18 marzo 2010

dolcezze

siccome ormai lo sapete tutte che sono un po' accattona e siccome sapete anche tutte che sono un po' triste per il mio cagnolone, la michela ha pensato di farmi avere questi biscottini fatta da lei! ormai mi sta viziando!mmmmmm.......sono buonissimi, peccato che non vi arrivi almeno il profumo via internet, ahaahahahah
poi vi volevo dire che Iago sta decisamente meglio, anche se il faccino è sempre triste e mogio. nel week end vediamo di integrare la dieta con i normali cibi, così magari si sentirà più in forza.
il ricamo invece è fermo, non ho voglia di far nulla in questi giorni.....va be', sarà la tensione.

mercoledì 17 marzo 2010

iago

un post veloce veloce per dirvi che oggi iago ha avuto un po' di febbre. ovviamente dato l'intervento che ha subito, è assolutamente nella norma, ma io continuo a essere ansiosa. dalla ferita alla pancia perde anche del siero, ma anche qui è evidente che è impossibile mettere un drenaggio a un cane.
domani mattina andiamo a fare l'ultima flebo idratante, poi dovrebbe cominciare a bere da solo. l'appetito non gli manca in ogni caso.

grazie a tutte voi che mi mandate messaggi qui, su facebook e anche sul cellulare per sapere della sua salute. mi fa molto piacere ed egoisticamente ne ho anche bisogno

martedì 16 marzo 2010

un cuoricino per il mio bambinone

visto che siete così carine da chiedermi sempre di iago, eccolo qui il gigante buono nel suo vascone. Il faccino è sofferente e triste, anche stamattina abbiam dovuto andare a fare le terapie in ambulatorio, ma io sono fiduciosa. sono certa che supererà anche questa e nel frattempo ne approfitto per viziarlo un pochino.


 
questo invece è un cuore di Parolin, un disegnatore che adoro.

lunedì 15 marzo 2010

voglia di primavera

prima di tutto vi aggiorno sulla salute  di iago che ieri mattina ha mangiato finalmente quasi un vasetto intero di omogeneizzato. aveva anche un faccino più sveglio. spero tanto che oggi gli permettano di tornare  a casa, sicuramente qui guarirà prima.
questo invece è quel mattacchione di asso che ci girava intorno ieri mentre mettevamo nella terra un po' di alberi da frutto. abbiamo tutti una gran voglia di primavera, e così abbiam piantato un melo, un pero, ciliegio, pesco e susino. speriamo facciano gia dei fruttini quest'anno, poi vi dirò
e poi sono andata un po' avanti con il sal lizzie kate. sono a buon punto, mi manca la casetta, ma dovrei farcela in tempo prima della primavera!

e ora vado a trovare iago, poi vi racconto come sta.

domenica 14 marzo 2010

recensioni


Il romanzo è ambientato nel XXI secolo, più o meno nel 2025, teatro di una vita da incubo in cui la televisione tridimensionale domina totalmente la mente e le funzioni umane. Secondo il testo, a quel tempo era obbligatorio possedere una tivù in ogni casa, anche se era ancora concesso spegnerla (in questo più ottimista di 1984 di George Orwell: ogni abitante deve avere uno schermo e non può spegnerlo). I giochi televisivi sono agghiaccianti: devono esserlo per distrarre la gente dall'orrore della realtà, una realtà che è difficile dimenticare e dalla quale solo il superficiale sfarzo dello show può temporaneamente salvare. Al posto di film e telefilm la gente ora guarda persone vere che fanno cose, possibilmente che li fanno soffrire (King prefigura il reality show, con il suo contorno di sadismo!)



Il protagonista, Ben Richards, ha bisogno di soldi per la figlia Cathy, gravemente malata. Non volendo che la moglie Sheila continui a prostituirsi per pagare le bollette, Richards si presenta alla Games Federation, i produttori di molte gare violente in TV. I partecipanti vincono soldi se sopravvivono ai compiti che gli sono assegnati, ad esempio un cardiopatico dovrà correre su un cilindro rotante ("il Macinadollari"). Dopo rigorosi test, fisici e mentali, Richards è selezionato per il più importante di questi giochi, L'uomo in fuga.



Per giocare, Richards è dichiarato nemico dello Stato e quindi rilasciato. Gli sono concesse 12 ore di vantaggio prima che un gruppo di persone chiamato "i cacciatori" (in pratica gladiatori) inizi a cercarlo per ucciderlo. I partecipanti guadagnano 100 dollari per ogni ora in cui sopravvivono, 500 per ogni poliziotto che uccidono, ed un miliardo di dollari se riescono a sopravvivere per l'intero mese (cosa cui nessuno si è mai neppure avvicinato). Ma il gioco non è limitato solo a questi giocatori — la TV paga i cittadini d' America per segnalazioni del fuggitivo, o per informazioni che portino direttamente alla sua fine. Il "fuggitivo" può andare ovunque nel mondo, se riesce a viaggiare in modo anonimo. Ogni giorno il corridore deve girare un breve filmato, che deve spedire allo show. Se non lo fa subisce una diminuzione del premio vinto. Qui si nasconde il fallimento dei precedenti partecipanti: nonostante il presentatore giuri il contrario, non appena una cassetta viene ricevuta, i cacciatori sanno immediatamente (dal bollo postale) la posizione approssimativa del fuggitivo. Se/quando viene catturato, lui o lei viene ucciso in diretta TV. Generalmente, ci sono due giocatori rilasciati contemporaneamente, una riserva in caso che il primo venga ucciso troppo presto.



Richards programma di evitare i cacciatori per più di nove giorni, viaggiando da New York a Boston, fino a raggiungere Portland, nel Maine. Durante una violenta caccia nel Maine, in cui Richards viene ferito, prende un ostaggio, Amelia Williams, come scudo fino all'aeroporto di Portland. Nonostante Amelia non conosca Richards e rifiuti di credere alla sua storia, lo aiuta a prolungare la sua sopravvivenza. Richards si ritrova in un faccia a faccia con il capo dei cacciatori, Evan McCone, e, tentando di ottenere un aereo, dichiara di avere addosso molto esplosivo.



Richards si imbarca, portando Amelia e McCone con sé, ma lascia sapere alla Rete (che lo spia con un congegno piazzato sull'aereo) che la storia dell'esplosivo era una bufala. Divenuto il recordman di sopravvivenza, a Richards viene anche fatta una proposta: gli viene offerto il posto di Capo Cacciatore, quello di Evan McCone. Ma altre novità lo aspettano. Poco dopo aver iniziato il gioco, Sheila e Cathy sono state assassinate. Dopo lo shock iniziale, e con l'assicurazione che il suo nuovo ruolo lo aiuterà a vendicarsi degli assassini, Richards accetta.



Ma ha una crisi di coscienza. Non volendo diventare uno degli uomini che ha iniziato ad odiare, Richards uccide quasi tutti sull'aereo, ferendosi mortalmente durante la lotta. Dà un paracadute ad Amelia e la fa lanciare prima che — in una sorta di prefigurazione degli attentati dell'11 settembre 2001 — l'aereo si schianti sul Quartier Generale della Federazione.





COMMENTO PERSONALE :scritto nel 1982, anticipa di due decenni l'avvento dei reality show con i loro estremismi, e come al solito nei romanzi di king oltre alla fantasia, si riconosce la profonda conoscenza dell'autore per i meccanismi della mente umana

venerdì 12 marzo 2010

Iago

eccomi qui ad aggiornarvi su iago. è uscito dalla sala operatoria alle 17, l'intervento è stato necessario e inevitabile. aveva attorcigliato intorno allo stomaco un pezzo di pellicola che deve aver rubato da qualche parte. mi hanno assicurato di avergli tolto tutto, ma hanno dovuto fargli ben 5 "buchi" nell'intestino.  quando l'ho visto io era già sveglio, ma ovviamente non me lo hanno lasciato portare a casa perchè per qualche giorno dovranno verificare che l'intestino torni a lavorare regolarmente. a quanto pare il post operazione sarà più delicato dell'operazione stessa, purtroppo.

grazie a tutte voi che mi siete vicine e mi date conforto in questo momento, ne ho proprio bisogno e anche iago ha bisogno di tutte le vostre coccole

le passioni della mia vita

un post un pochino strano.....ma volevo rendervi partecipe della mia scoperta. Il mio vicino di casa ha visto una mamma cinghiale con 6 o 7 cinghialini al seguito passare proprio accanto al mio terreno, che confina su un lato con un boschetto incolto dove probabilmente hanno la loro tana. mi sono molto emozionata, anche se sospettavo da tempo la loro presenza perchè quel mago di Asso di notte abbaia sempre puntanto il suo nasone in quella direzione. che emozione! la natura e gli animali sono una delle mie passioni più grandi e vivere così a contatto con loro mi da un senso quasi di appartenenza alla natura stessa, un contatto che in città avevo perso completamente.

però ho anche delle brutte notizie. mentre scrvo questo post aspetto che mio marito torni dal veterinario con Iago che è due giorni che sta malissimo e non si regge in piedi. stamattina non ce la siamo sentita di aspettare l'orario di apertura dell'ambulatorio. giuseppe è partito alle 4,30 e io sono qui ansiosa che lo aspetto. spero sia solo una banale infezione o gastrite.

e poi ieri ci ha chiamato la signora che ci regalò Asso informandoci che due sorelline di quella cucciolata sono mancate a seguito di una rara ma grave patologia cardiaca e ci consigliava di far visitare al più presto anche il nostro cucciolone. ovviamente lo faremo al più presto e ovviamente spero che non abbia nulla, però sono comunque molto triste.

vi terrò aggiornate sulla salute dei miei cuccioloni, chi mi conosce sa che sono la gioia della mia vita!

blog candy di giovanna







andate a visitare il blog di giovanna che è bellissimo e pieno di spunti interessanti e poi soffermatevi su questo blog candy simpaticissimo!

mercoledì 10 marzo 2010

un inverno lungo lungo

guardate un po' come si presentava casa mia questa mattina quando mi sono svegliata! incredibile, vero? sembra impossibile che sia il 10 marzo! voglio il soleeeeeeeeeeeeeeee
e così complice la neve che mi ha isolato per tutto il giorno, mi sono portata un po' avanti con il sal Lizzie Kate......solo che mi sono accorta che sabato quando ho ricamato la cornicetta ho sbagliato colore......va be, quasi quasi la lascio così, ne faccio una versione personalizzata, che ne dite?

martedì 9 marzo 2010

sal per me

poichè stasera sono pigra e non ho voglia di far nulla, riposto la vecchia foto del mio sal "vautier" che sto facendo con la mia compagna di avventura Akentos. sono andata un pochino avanti, magari nei prossimi giorni se mi passa questa stanchezza mi metto buona buona a fare due foto.
la foto più sotto invece è la tappa aggiornata di Akentos!

kit della ricamatrice

sono indegna del mio blog. lo swap ormai si è concluso da settimane e ancora non vi avevo mostrato il contenuto completo del kit che ho spedito a samantha...........e se per questo nemmeno ora ve lo mostro perchè chissà dove ho archiviato la foto dei materiali che le ho mandato, ahahahaha. comunque sopra vedete gli hand made nella loro completezza adagiati sulla stoffina marinara che ho mandato a samantha che adora il mare e sotto il contenuto della scatola, anche se mancano delle stoffe e delle tele.

domenica 7 marzo 2010

horse collection

che monotonia, vero? ancora cavalli, ancora rosso....... va be', a me piace così!
buona domenica a tutte!

sabato 6 marzo 2010

bfc per scriccipasticci, ovvero michela

anche con le foto del bfc per micky arrivo in ritardo! e pensare che raccomandavo a lei di postarle subito subito, ahahahhaa. il suo compleanno era il 3 marzo! e queste sono le cose che ho preparato per lei.
questo è un diario di bordo per il suo camper. Io ho viaggiato per anni con il camper e ne avevo uno nel quale annotavo tutte le città che visitavo e mi è sembrato carino farne uno anche a lei che ha la mia stessa passione per i viaggi.
la foto dei materiali vari la rubo a lei perchè io mi son scordata di farla. comunque si tratta di tele, filati e riviste. i colori sono i suoi preferiti ovviamente, i toni del rosa, lilla e azzurro.
e poi vi ricordate questa sciarpa? ahahahahha, ecco per chi era! quando adocchiai questa lana in questi colori pensai subuto a lei. e mi sa che con il freddo che è tornato in questi giorni riesce ancora a godersela!
AUGURI MICKY!

venerdì 5 marzo 2010

sal Tesori d'Italia

sono rimasta un po' indiero con l'aggiornamento del blog. questa è la tappa di febbraio del sal "tesori d'italia" con le regioni  abruzzo e trentino. ricamare con il retors d'alsace tutto questo punto scritto mi sta facendo un po' dannare, però mi piace molto.

lunedì 1 marzo 2010

swap colore 2010

ora è ora che vi faccia vedere cosa ho spedito io alla mia abbinata, Angy!...............una fatica ragazze! solo a  me che detesto il rosa poteva capitarmi il rosa come colore abbinato! ahahahahah
l'hand made è un asciugamano in lino bianco della Graziano ricamato con uno schema stupendo di Parolin, bacche di rosa, con moulinè 760. venuto bene, vero?
e poi un paio di foto del contorno dello swap! ah......le ho mandato anche del riso pavese!

recensioni

Dopo che una gru si abbatte sul suo pickup, Edgar Freemantle deve far fronte a una vita diversa. Devastato nel fisico, e non solo, dapprima cerca di accoltellare la moglie e poi di strangolarla con la mano sinistra (l'altra mano l'ha persa, con tutto il braccio destro, nell'incidente). Apparentemente ristabilito, lascia le sue proprietà alle due figlie e alla moglie, che ha deciso di divorziare da lui, e si stabilisce su una solitaria e paradisiaca costa della Florida, Duma Key, dove affitta una grande villa rosa sulla spiaggia. Proprietaria di tutta la zona è l'anziana Elizabeth Eastlake, una signora non del tutto lucida che allerta subito Edgar di un grande pericolo che lo minaccia. Intanto Edgar si scopre una dote inaspettata di pittore: i quadri che comincia a dipingere, specie quando il braccio amputato gli procura delle sensazioni fantasma, rivelano un talento eccezionale, non solo dal punto di vista artistico... Proprio quando la sua vita sembra ricomporsi, anche grazie alla comprensione della ex moglie e al costante affetto delle figlie, che lo sostengono a distanza nella sua nuova attività artistica, il passato di Elizabeth viene a interferire violentemente con il presente di Edgar.






come al solito le prime 500 pagine dei romanzi di King lasciano una suspence incredibile e l'azione arriva alla fine. mi è piaciuto molto, anche se il King migliore rimane sempre quello di IT

nuovo sfondo

una parentesi piccola piccola per ringraziare Azzurra che ha creato questo sfondo apposta per me! grazie! mi piace tantissimo, finalmente un blog costruito intorno a me