mercoledì 30 novembre 2011

SAL 2011 - Green Flip, Lizzie Kate - III tappa

il nostro sal procede alla grande.....guardate un po' le meraviglie delle nostre terze tappe ;)

 tappa di Erika
 tappa di Arianna
 tappa di Claudia
 tappa di Elena
 tappa di Elisa 
 tappa di Laura
 tappa di Maria Claudia
 tappa di Monia
 tappa di Natascia
 tappa di Nicoletta
 tappa della Patty
tappa di Stefania

lunedì 28 novembre 2011

un altro free dedicato a Maya


questo è lo schema che ho realizzato per Anna e dedicato tutto alla sua cucciolina Maya, spero che ti piaccia Anna ;)

domenica 27 novembre 2011

si ritorna a swappare?

in realtà non sarebbe proprio il momento, però questo è uno swap particolare organizzato dal gruppo di lettura di Erika, il "book swap natale 2011"

io non festeggio il natale, ma un libro a tema natale è tutta un'altra cosa e alla fine investire un pezzo di tredicesima in un libro mi sembra un'ottima gratifica personale......e chi mi conosce bene probabilmente già immagina quale sarà il libro a tema natale che regalerò alla mia abbinata ;)

ma chissà cosa riceverò io......chissà :D

sabato 26 novembre 2011

friends

cambiano tante cose nella vita, cambiano anche abitudini e stili di vita e per me è cambiato che il mio già poco tempo libero è diventato ancora di meno.....e così le crocette che riesco a mettere sono sempre meno. nonostante tutto questo è il ricamo che mi sono concessa questa settimana
su telina color mattone della Patty


si deve avere un amico invisibile
a cui parlare
nelle ore silenziose della notte
e durante le passeggiate nei parchi
Kahlil Gibran


mercoledì 23 novembre 2011

recensioni

SENTIERI SOTTO LA NEVE
Mario Rigoni Stern

Un libro intriso di memoria. Seguendo con fedeltà le tracce degli uomini, non arrendendosi alle ragioni del tempo, ogni racconto trae in salvo qualcosa o qualcuno: i tanti nomi della neve, un pastore solitario che parla con amore alle sue pecore, paesaggi scomparsi, la storia di un popolo, un giovane legnaiolo la cui esistenza è sconvolta dall'apparizione di una strega bellissima e impietosa, un focolare intorno al quale si raccolgono vivi e morti intrecciando rimpianti e speranze. I ricordi si coagulano in frammenti o si dilatano in narrazioni estese come quella che apre il libro, incentrata sulla lunga marcia verso casa di un uomo uscito dal Lager, gracile scheletro che arranca tra i relitti lasciati dalla guerra.

commento personale:  non si può che commentare positivamente e con rispetto i racconti scritti magistralmente da un maestro della narrativa

sabato 19 novembre 2011

fate piano.....


c'è un bimbo che dorme :D

su tela a fili contati azzurra, realizzata con moulinè DMC col 931.



questa era la versione rosa che vi mostrai qualche mese fa

il senso della natura

 non è forse questo spettacolo il vero senso della natura? non è forse la natura stessa a fornirci il miglior albero di natale immaginabile? questo è l'albero di cachi del mio orto, ha perso tutte le foglie con il vento dei giorni scorsi ma ecco li tutti i suoi meravigliosi frutti...e poter godere di questo spettacolo è una gioia immensa per me e mi fa sentire più vicina all'essenza vera della vita.....pensieri filosofici? nemmeno tanto, semplici pensieri che spesso ci scordiamo di fare ma che rendono la giornata più serena

l'autunno è una seconda primavera, quando ogni foglia è un fiore. Albert Camus

venerdì 18 novembre 2011

recensioni

ROMANZO CRIMINALE
Giancarlo De Cataldo


Romanzo criminale è un romanzo scritto da Giancarlo De Cataldo e ispirato alla vera storia della banda della Magliana, che operò a Roma tra la fine degli 70 e 80. 
Il romanzo descrive gli intricati traffici che intercorrono tra stato e criminalità negli anni 70; la lotta tra bande per il controllo dei traffici di droga, prostituzione e gioco d'azzardo nei vari quartieri della capitale; ripercorre inoltre, dal punto di vista della criminalità organizzata, la storia di un decennio d'Italia dal sequestro Moro fino a sfiorare l'indagine di mani pulite

commento personale: decisamente da leggere. l'autore ha centrato perfettamente umori e caratteri di malavitosi ma anche di giudici e avvocati corrotti, poliziotti dediti alla verità e poliziotti corrotti, amori interessati e amori veri ma perduti.......un forte richiamo a Pasolini, del quale De Cataldo è sicuramente un buon allievo

mercoledì 16 novembre 2011

recensioni

BIANCA COME IL LATTE ROSSA COME IL SANGUE
Alessandro D'Avenia

Leo è un sedicenne come tanti: ama le chiacchiere con gli amici, il calcetto, le scorribande in motorino e vive in perfetta simbiosi con il suo iPod. Le ore passate a scuola sono uno strazio, i professori "una specie protetta che speri si estingua definitivamente". Così, quando arriva un nuovo supplente di storia e filosofia, lui si prepara ad accoglierlo con cinismo e palline inzuppate di saliva. Ma questo giovane insegnante è diverso: una luce gli brilla negli occhi quando spiega, quando sprona gli studenti a vivere intensamente, a cercare il proprio sogno. Leo sente in sé la forza di un leone, ma c'è un nemico che lo atterrisce: il bianco. Il bianco è l'assenza, tutto ciò che nella sua vita riguarda la privazione e la perdita è bianco. Il rosso invece è il colore dell'amore, della passione, del sangue; rosso è il colore dei capelli di Beatrice. Perché un sogno Leo ce l'ha e si chiama Beatrice, anche se lei ancora non lo sa. Leo ha anche una realtà, più vicina, e, come tutte le presenze vicine, più difficile da vedere: Silvia è la sua realtà affidabile e serena. Quando scopre che Beatrice è ammalata e che la malattia ha a che fare con quel bianco che tanto lo spaventa, Leo dovrà scavare a fondo dentro di sé, sanguinare e rinascere, per capire che i sogni non possono morire e trovare il coraggio di credere in qualcosa di più grande.

commento personale: a volte penso di essere troppo critica e così ho parlato di questo romanzo anche con altre persone....be, mi sa che siamo critici in tanti. bella l'idea, non è scritto nemmeno male....ma non sono mica convinta che gli adolescenti ragionino proprio come il protagonista li ha descritti. forse chi ha adolescenti in casa come me, riuscirà a capire meglio cosa intendo. che dire, per fortuna non l'ho comprato ma solo preso in prestito

sabato 12 novembre 2011

Aspettando by Renato Parolin

 su lino greggio f.lli graziano con quadri panna, filato moulinè DMC 498
un regalo per un'amica che mi ha soccorso dopo un brutto incidente, spero le piaccia :D

SAL 2011 - Green Flip, Lizzie Kate - II TAPPA

ancora qualche fotina

mercoledì 9 novembre 2011

free "beware of the cuddles" by ricamare nella natura

"beware of the cuddles" by ricamare nella natura
buone xxxx

per informazioni, contattatemi 
ricamarechepassione@libero.it

I LOVE HANDMADE

Proponiamoci di comprare i regali di Natale da piccoli imprenditori, dal vicino che vende dal catalogo, oppure quello che fa orecchini , dall'amica che vende su internet ...... facciamo in modo che i nostri soldi arrivino a gente comune che ne ha bisogno e non alle multinazionali, cosi facendo molte piu persone potranno vivere un Natale felice.....e magari estendiamo il discorso ai compleanni, agli anniversari, le ricorrenze più care ;)
 I ♥ HAND MADE

domenica 6 novembre 2011

crocette indoor autunno inverno 2011-2012 - harvest time by th prairie schooler

 piccolo avanzamento di questo bellissimo schema autunnale.....lo schema è davvero molto ma anche un po' noiosetto da ricamare....mi sa che lo terminerò che sarà già inverno :D

intanto vi dedico questa stupenda canzone. l'originale credo sia di charles aznavour, ma a me piace molto questa versione di andrea bocelli.

sabato 5 novembre 2011

SAL 2011 - Green Flip, Lizzie Kate - II TAPPA

e finalmente comincia la carrellata di lavori delle mie compagne di avventura :D 
questa è la loro seconda tappa, in ordine più o meno casuale

 Arianna
 Elisa
 Laura
 Maria Claudia
 Natascia
 Nicoletta
 Stefania
 Claudia

venerdì 4 novembre 2011

SAL 2011 - Green Flip, Lizzie Kate, III tappa

e mentre ci apprestiamo a concludere la seconda tappa del sal....mi son fatta prendere la mano e mi son portata avanti con la terza tappa :D

su lino argento di f.lli graziano, filati mouline DMC, schema Lizzie Kate " Be kind to animals"

ci vediamo tra qualche giorno con le foto di tutte le seconde tappe ;)

giovedì 3 novembre 2011

"attenti alle coccole"

 ormai ci ho preso gusto e approfittando di questi giorni a casa per infortunio, ne approfitto per disegnare....su carta e penna, perchè excel non lo ho :( se avessi a disposizione un buon programma forse riuscirei anche a migliorare le forme, ma infondo anche questo secondo schema mi piace così com'è venuto.
 ricamato su lino f.lli graziano greggio, mouline DMC col. 814
prende ispirazione dal mio cagnolone corso, Iago.....ehi voi, attenti alle coccole! ahahahahha

per chi lo volesse, è ovviamente free e può chiedermelo all'indirizzo
ricamarechepassione@libero.it

diritto di cronaca si, ma con il dovere di informarsi

mi ritengo profondamente indignata per l'abuso di potere di cui  i giornalisti godono senza alcun rispetto per la giustizia e la verità. 
nei giorni scorsi sono stata vittima di un incidente che per fortuna si è risolto senza gravi conseguenze, ma i giornalisti ne sono venuti a conoscenza (non so come) e ne hanno costruito un articolo falso e finto, in cui l'unica cosa giusta che compare è il mio nome e cognome, accanto a quello di mio marito.

non entro nel merito degli errori descritti, ma mi spaventa l'idea che per la fantasia di un giornalista, una persona possa finire nelle pagine di cronaca di un giornale. ma soprattutto mi spaventa l'idea che nessuna smentita venga poi pubblicata e che persone innocenti magari vengano accusate ingiustamente.

per fortuna quel che è capitato a me non ha niente a che vedere con ingiustizie o accuse, ma l'episodio mi fa fatto riflettere e meditare.  d'accordissimo con il diritto di cronaca e di informazione, ma i giornalisti hanno il dovere di verificare l'informazione prima di pubblicarla

con tutte le tragedie di cui occuparsi magari in modo attivo, promuovendo aiuti per gli alluvionati di Liguria e Toscana, consiglio alle persone di consultare un vocabolario per leggere la differenza tra la parola "giornalista" e la parola "scrittore"