giovedì 27 maggio 2010

salliamo?

è da tantissimo che ho voglia di ricamare questo schema della genialissima I. Vautier e mi è venuto in mente che magari qualcun'altra amava questo schema. Ovviamente la partenza sarà ad agosto, perchè prima di allora ho un mare di cose da finire ;)
se vi va, segnalatelo qui .

recensioni

IL CIRCOLO DANTE - M.Pearl
TRAMA
Boston, 1865. In un'America appena uscita dalla guerra civile, un gruppo di letterati, tra i quali il poeta Longfellow, lavora alla traduzione inglese della Divina commedia. Ma nell'università di Harvard, di ferrei principi protestanti e conservatori, si trama per ostacolare la diffusione delle superstizioni papiste di dante. Una serie di delitti viene a insanguinare Boston. Sono particolarmente efferati e sembrano ispirarsi alle torture e alle pene descritte nell'Inferno. Solo i membri del Circolo dante possono avventurarsi a scoprire il colpevole.

qualcuno di voi lo ha letto? a me non ha entusiasmato per niente. la trama sarebbe anche originale, ma la forma di scrittura scelta è abbastanza noiosa.

DELFINI - BANANA YOSHIMOTO
trama

Kimiko, giovane scrittrice di romanzi rosa, esce con Goro, che convive con Yukiko, una lontana parente molto più grande di lui. Una sera, dopo una visita all’acquario di Tokyo a vedere i delfini, Kimiko fa l’amore con Goro, ma capisce che la loro storia non ha futuro. Temendo di legarsi troppo a lui, decide allora di abbandonare Tokyo. Nel tempio vicino al mare in cui trova rifugio, conosce Mami, una ragazza con doti soprannaturali, e da lei viene a sapere di essere incinta. Kimiko contatta Goro per chiedergli di riconoscere il bambino, senza però pretendere né di essere sposata, né tantomeno che lasci Yukiko. In attesa della nascita della piccola Akake, la gravidanza di Kimiko è scandita da un sogno ricorrente: delfini che nuotano nell’acqua

non mi è piaciuto la protagonista anzichè pensare al suo rapporto con il padre della sua bambina, continua a pensare alla donna con cui quell'uomo divide la casa. mi è sembrata troppo viziosa e morbosa in quel pensiero. io penso che una mamma debba avere altri pensieri in gravidanza.
comunque si legge in due giorni, è scorrevolissimo