sabato 26 settembre 2009

recensioni


MINNA VON BARNHELM - G.E.Lessing

trama - Dall'inizio della Guerra dei Sette Anni, Minna von Barnhelm non ha notizia dell'uomo di cui è innamorata, il maggiore von Tellheim. Inizia quindi a cercarlo. Si reca a Berlino, dove, per caso, prende alloggio nella locanda in cui si trova anche il maggiore. Tuttavia il ritrovato amore dei due giovani è gravemente ostacolato: Tellheim è accusato di essersi lasciato corrompere dal nemico sassone e viene ripudiato dal suo re in quanto traditore. Privato del proprio onore, egli rifiuta l'amore di Minna, che non può più legare a sè. Tuttavia è in corso un'inchiesta, grazie alla quale l'innocenza di Tellheim viene dimostrata e la sua immagine riabilitata.


commento personale: mi aspettavo la commedia un po' noiosa invece scorre benissimo e da ottimi spunti sulla vita militare.




LA LUNGA VITA DI MARIANNA UCRIA - D.Maraini

trama - Marianna appartiene a una nobile famiglia palermitana del Settecento. Il suo destino dovrebbe essere quello di una qualsiasi giovane nobildonna ma la sua condizione di sordomuta la rende diversa: "Il silenzio si era impadronito di lei come una malattia o forse una vocazione". Le si schiudono così saperi ignoti: Marianna impara l'alfabeto, legge e scrive perché questi sono gli unici strumenti di comunicazione col mondo. Sviluppa una sensibilità acuta che la spinge a riflettere sulla condizione umana, su quella femminile, sulle ingiustizie di cui i più deboli sono vittime e di cui lei stessa è stata vittima. Eppure Marianna compirà i gesti di ogni donna, gioirà e soffrirà, conoscerà la passione.

commento personale: bellissima storia, il ritratto di marianna fatta dall'autrice è perfetto anche se in alcuni punti l'ho trovato un po' cupo.