domenica 16 novembre 2008

INDIPENDENZA

Qualcuno obietterà che l'auto è un simbolo di agiatezza, pigrizia, status sociale, ecc.... ma per me è sempre stato un simbolo della mia indipendenza. Ho avuto l'auto sin dai miei 18 anni quando mi regalarono una vecchia 126 che era più vecchia di me ma mi portava ovunque e quando quattro anni fa dovetti venderla per acquistare un'unica auto per la famiglia ad un tratto persi completamente la mia indipendenza. per quattro anni è stato difficile anche andare dal parrucchiere perchè eravamo in due in casa ad avere esigenze diverse. ed ora finalmente dopo anni di treno, metropolitane e pullmann finalmente ho riacquistato la mia indipendenza con l'auto che vedete qui sotto. E' usata, ha i suoi difettucci ma che meraviglia poter decidere io quando andar a far la spesa e non il treno o la metropolitana!!!
ah, la macchina è parcheggiata davanti alla mia casina e a fianco un altro scorcio di collina che ammiro dalle finestre!!



5 commenti:

  1. ma che fantastico posto sei andata a pescare Kat! Complimenti! Trasloco sudatissimo ma ne valeva la pena e...sì, decisamente per un posto simile l'indipendenza data dall'auto è indispensabile... Ti capisco perfettamente, ne so qualcosa!dennis

    RispondiElimina
  2. ok, ho fatto una delle mie cavolate... Dennis non so perchè è uscito, è il nome di mio figlio... Pardon!

    RispondiElimina
  3. Io dico che in un posto del genere non è questione di agiatezza ma di necessità!
    Buona settimana!

    RispondiElimina
  4. hai proprio ragione! ti ho lasciato un pensiero sul mio blog
    buona notte
    Silvia

    RispondiElimina
  5. Io non smetterò mai di ringraziare mia madre per avermi obbligato a prendere la patente. ^_^
    Non volevo prenderla, dicevo di non averne bisogno, poi per non sentire più le pressioni di mia madre (lei non era patentata) a 25 anni l'ho presa e da quel momento è cambiata la mia vita...non dovevo più prendere autobus e metro, non dovevo più aspettare i comodi di nessuno..possibile che non mi ero mai accorta di quanto fosse importante??? Ora, a 42 anni, sono io che dico a tutti di sbrigarsi a prenderla e di rendersi autonomi ed indipendenti.. W LA LIBERTA' W la mia saggia mamma.. ^_^

    PS: ora puoi anche venire al raduno romano hihihi

    ciao,
    Paola (sempre io, sempre tuttapolpa)

    RispondiElimina