mercoledì 28 settembre 2011

recensioni

Il cielo sopra Darjeeling - Nicole C. Vosseler



Anche se dentro si è forti come Helena Lawrence, ragazza inglese di fine Ottocento, rimasta sola ad affrontare le difficoltà della vita: suo padre è morto, lasciandole in eredità una montagna di debiti, un fratello più piccolo di nome Jason e un destino alquanto incerto.

La giovane non sa cosa fare. Le si prospetta una duplice alternativa, in verità nient’affatto allettante: adattarsi come tante altre sue coetanee appartenenti a famiglie indigenti ad andare a servizio in qualche famiglia come governante oppure mettersi sotto la tutela di una vecchia zia, avviando Jason all’apprendistato del mestiere di scrivano.
I dubbi la tormentano quando, all’improvviso, irrompe nella sua esistenza un misterioso gentiluomo, materializzatosi come dal nulla: è Ian Neville, uomo ricchissimo ed enigmatico, che le offre una insperata quanto azzardata via d’uscita. E’ disposto a prendersi cura di lei e del fratello, purché Helena lo sposi e lo segua in India, nella piantagione di tè che lui possiede a Darjeeling, ai piedi dell’Himalaya. 
Helena, costretta dalle circostanze, accetta ed inizia così una nuova esistenza, fatta di un amore contrastato e difficile: Ian è un uomo complesso, a volte freddo, prepotente e arrogante, altre capace di slanci generosi improvvisi. Forse nel suo cuore nasconde qualcosa di oscuro, un mistero capace di infrangere quella illusione di felicità accanto a lui che a poco a poco Helena sente crescere dentro di sé. Una vicenda passionale e appassionata, popolata di tanti altri personaggi:  Mohàn, sodale di Ian, che forse conosce il suo segreto; Mr. Carter, rivale di Ian, possibile ulteriore ancora di salvezza per Helena. Il tutto sullo sfondo di un’India coloniale che con i suoi rituali, i suoi colori, suoni e profumi conquista irrimediabilmente chiunque ne venga a contatto.

commento personale: pensavo di trovare una lettura un po' più stimolante, mentre i pezzi migliori sono le descrizioni dei paesaggi e della storia coloniale dell'india. i protagonisti sono un banalissimo bello e dannato e una noiosissima ribelle e sognatrice

Nessun commento:

Posta un commento