lunedì 6 ottobre 2008

un giorno di ordinaria follia 2 - il ritorno

Forse vi ricorderete delle peripezie per andare in ufficio circa un mese fa quando scesa dal treno a Sesto trovai la linea rossa della metropolitana chiusa per guasto.

Da allora ho sempre usato la vespa per andare in ufficio, ma sabato ho portato il mio bolide dal meccanico per la revisione e stamattina chiedo alla mia dolce metà di accompagnarmi alla metro. Gli ho chiesto se mi portava a Cologno, non avevo voglia di prendere treno e metro......oggi solo metro.

Arrivo a Cologno e quasi sgommando lui riparte al volo diretto al suo di ufficio. Io con il mio piede ancora zoppicante mi avvio alla biglietteria: sono le 7.35 di mattina e una voce annuncia guasto tecnico dalla stazione di Udine alla stazione di Caiazzo.........oh no!!!!!!!! dove ho messo il cellulare? chiamo mio marito e gli chiedo di tornare indietro e di accompagnarmi ad un'altra linea della metro............oh no!!!! non lo ha ancora acceso!!!!!!!!!

mi faccio coraggio e prendo la metro. Tre fermate e ci fanno scendere, prendere i mezzi di superficie: li guardo, saranno tre con tremila persone che aspettano. Mi viene da piangere......mi sono trattenuta perchè ci sono anche dei bambini. Mi chiama mio marito che ha trovato il messaggio, gli racconto tutto, mi dice di tornare indietro che mi viene a prendere............torno indietro. A passo d'uomo da Cologno lui mi accompagna in auto fino a Loreto, ma non ci arriveremo mai a Loreto con questo casino.........ti lascio a Rovereto, mi dice. Ok, Rovereto va bene. Prendo il metrò.............

arrivo in ufficio alle 9.40 (ci ho messo 2 ore per fare 20 km, se andavo in bicicletta arrivavo prima), lui arriva alle 10.00!!!

ma proprio l'unico giorno che non avevo la vespa!!!!!!!!!!!! come odio i mezzi pubblici!!!!!!!!!!

3 commenti:

  1. Ciao! sono passata qui per caso: ti faccio i complimenti per il blog!

    a presto!
    carol

    http://ilfilodellamagia.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. ciao complimenti x il blog è molto bello
    ciao Silvia
    http://sissi70-spiritolibero.blogspot.com/

    RispondiElimina
  3. Con me sfondi una porta aperta, vivo con la Vespa incollata ai pantaloni, ho una bimba piccola di 3 anni e mezzo, quindi per lei ancora niente Vespa anche se vorrebbe ... tengo il bolide al suo asilo, così la porto tutte le mattine apiedi, io abito a Genova e ahimè mio marito lavora ad Alba, quindi durante la settimana siamo sole ... un avolta mollata la creatura all'asilo prendo la Vespa e mi catapulto in ufficio cercando di entrare entro le 8 per riuscire a prendere lei ad un'ora decente la sera, ora hanno messo le telecamere sulle corsie dei bus, quindi €70 di multa al giorno chi se li può permettere ??? morale ci metto 20 minuti di più a tratta perchè dove sono le telecamere sto in coda ... facendo aumentare il traffico ... ed ho dovuto prendere una baby sitter perchè non è giusto lasciare mia figlia 10 ore al giorno all'asilo, deve anche godersi un pochino la sua casa...

    RispondiElimina